Elezioni comunali 2024

Per Stabio, noi ci siamo

Il PLR di Stabio gode di una grande armonia al suo interno, vero stimolo per coloro che decidono di mettere a disposizione della comunità parte del loro tempo libero.

Ci sono alcuni segnali che, in modo assolutamente inequivocabile, misurano lo stato di salute di un gruppo politico a livello comunale. Per spiegare meglio il mio pensiero userò la metafora dello scolaro che deve fare i compiti assegnatigli durante le lunghe vacanze estive. Alcuni scolari distribuiscono i compiti sull’ intero periodo di vacanza, altri li fanno subito così da non pensarci più mentre qualcuno si mette all’opera con molto affanno due giorni prima dell’inizio del nuovo anno scolastico.
Con un pizzico di orgoglio posso affermare che il nostro gruppo gode di ottima salute e, come il bravo scolaro, ha portato a termine i suoi compiti per tempo presentando le proprie liste con largo anticipo. Come detto, beneficiamo di ottima salute e possiamo vantare liste complete, sia per l’Esecutivo che per il Legislativo, con volti nuovi, presenza equilibrata di uomini e donne, svariate professioni rappresentate e, non meno importante, molti giovani. A guardarsi intorno, ci si rende conto che non è per tutti così; le difficoltà nel reperire candidati attanagliano un po’ tutti i gruppi in molti Comuni e i metodi di “arruolamento”, concedetemi l’espressione, passano perfino attraverso Facebook e Instagram.
L’ottimo lavoro svolto dalla commissione cerca è stato agevolato dal fatto che il PLR di Stabio gode di una grande armonia al suo interno, vero stimolo per coloro che decidono di mettere a disposizione della comunità parte del loro tempo libero. Tutti i candidati presenti nelle liste del Municipio e del Consiglio comunale sono motivati nella convinzione di collaborare per continuare a far prosperare il nostro amato Comune.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno per mantenere, o magari accrescere, la nostra presenza sia in Municipio che in Consiglio comunale. Ogni voto conta ed è un vero peccato che molti cittadini rinuncino al loro diritto di esprimersi alle urne, dimenticando che in molte parti del mondo questo diritto purtroppo non è concesso. In qualità di presidente del PLR di Stabio, vi invito a votare e vi chiedo di convincere anche coloro che abitualmente non lo fanno a volersi esprimere alle urne, sostenendo i candidati meritevoli della loro fiducia. Ricambieremo la vostra stima con la promessa di impegnarci a fondo per il benessere del nostro Comune, senza urlare grandi proclami o fare false promesse ben sapendo che non possono essere mantenute, ma semplicemente lavorando umilmente e al meglio delle nostre possibilità come ogni bravo scolaro dovrebbe fare.

Bruno Bonfanti, presidente della Sezione PLR di Stabio


Sindaco da 8 anni, stabiense da sempre.

La mia seconda legislatura come sindaco di Stabio è ormai in dirittura d’arrivo. Come nel precedente quinquennio, anche in questo ultimo triennio con i miei colleghi di Municipio abbiamo lavorato duramente per migliorare il nostro Comune, affrontando sfide e realizzando progetti per rendere Stabio un luogo migliore. Dopo la mia rielezione ad aprile 2021, ho concordato con il Municipio un piano di legislatura, ovvero un elenco di obiettivi da perseguire durante l’intero triennio. Oltre ad esso, è stato aggiornato il Piano finanziario del nostro Comune, uno strumento fondamentale per la politica finanziaria locale, che ci permette di comprendere come evolvono le finanze comunali e quali progetti poter realizzare nel corto, medio e lungo termine. Assicurare delle finanze sane è un imperativo affinché si possano attuare delle politiche sensate e strategiche e proprio per questo ritengo sia indispensabile che la classe politica gestisca al meglio il denaro dei cittadini. In questi anni in cui ho avuto il grande onore di ricoprire la carica di sindaco, particolarmente sentita per me che sono stabiense da sempre, ho investito molte energie e lavorato instancabilmente al fine di poter gestire al meglio la nostra amata Stabio. Mi auguro che il mio impegno vi sia stato, anche solo parzialmente, trasmesso. Per rendere l’idea di quanto fatto quotidianamente tra le mura della Casa comunale posso darvi alcuni dati numerici: il Municipio si è riunito più di 100 volte, ha proposto al Consiglio comunale oltre 28 milioni di franchi di investimenti attraverso più di 100 Messaggi e ha votato 2’800 risoluzioni.

Rincari – attivati gli aiuti, ecco come li stiamo utilizzando

In questi anni particolari il Municipio, il Consiglio comunale e tutta l’Amministrazione sono stati confrontati con mansioni fuori dall’ordinario. Tutti assieme abbiamo cercato di mettere in campo delle risposte concrete alle paure e alle fragilità dei nostri concittadini. In totale abbiamo stanziato 7 mio di CHF di aiuti, di cui 2 mio di CHF indirizzati ai più bisognosi. Si è deciso di intervenire laddove i rincari sono stati più significativi, ovvero nel settore energetico. Grazie a queste decisioni, messe in atto dal Municipio e dal Consiglio comunale, si è riusciti, non senza sforzi, a contenere l’incremento dei costi energetici.

Progetti a 360 gradi, per tutto e tutti

Grazie al lavoro di squadra svolto da Esecutivo e Legislativo, improntato su elementi imprescindibili come cooperazione e collegialità, sono stati portati a termine numerosi progetti e ne sono stati sviluppati di nuovi. Tra questi mi piace ricordare l’introduzione di una zona 30 km/h all’interno di tutto il comparto residenziale. La via Ligornetto è stata completamente risanata e vi è stato posato l’asfalto fonoassorbente; l’ingresso di via Falcette con Piazzale Solza è stato valorizzato, e presto anche il parco giochi e il manufatto presente saranno a loro volta rinnovati. Con la nuova sede dello spazio giovani e l’estensione degli orari di apertura abbiamo migliorato i servizi rivolti ai nostri ragazzi.
È in fase di conclusione la nuova area di svago a fianco alle Scuole medie che offrirà nuovi spazi aggregativi per i giovani, ma non solo. La riqualifica del sedime ex Meotti è terminata, i parchi giochi delle scuole comunali sono stati risanati, il percorso cardiowalk e il dog park sono divenuti realtà. Si è deciso di ampliare il ventaglio di attività dedicate ai nostri anziani, aumentando la percentuale di impiego dell’animatrice. In quest’ultimo anno il Municipio ha promosso due progetti culturali: il rinnovamento del Museo e delle sue sale espositive e l’esposizione delle sculture di Natale Albisetti al Museo Vincenzo Vela a Ligornetto. Posso esprimere la mia totale soddisfazione per aver migliorato l’accessibilità al nostro Museo, permettendone la fruibilità anche alle persone con difficoltà motorie. Le nuove modalità espositive l’interazione con il pubblico e la nuova offerta museale troveranno riscontro positivo nell’intera popolazione. Non ci siamo dedicati al solo Museo, ma abbiamo dato finalmente la giusta visibilità anche alle sculture di Natale Albisetti.
Nei prossimi mesi ci occuperemo del loro rientro al Paese natale ed è nostra intenzione allestire un museo diffuso (esposizione che coinvolgerà più edifici del paese), in attesa che si possa trovare una loro sistemazione definitiva. I progetti anche in ambito culturale dunque non mancano! Il 2024 sarà un anno cruciale per il nuovo centro sportivo: infatti nel corso dell’anno potremo dare il via ai lavori di questo cantiere di grande interesse e prestigio per tutti noi e per le nostre apprezzate associazioni sportive, musicali, culturali e ricreative. Il centro sarà un luogo di incontro, che incrementerà la disponibilità degli spazi aggregativi presenti sul territorio. Non ci si fermerà alla realizzazione di una palestra tripla con annessa sala polivalente, ma verrà portata avanti anche la costruzione di un campo da calcio sintetico con relativi spogliatoi. Il comune denominatore dei prossimi anni sarà, come sempre, l’attenzione alla popolazione e alle sue esigenze con un occhio di riguardo per i conti del Comune.
Dobbiamo impegnarci in modo che ogni franco speso oggi possa dare i suoi frutti domani. Sono consapevole che non sempre quanto deciso viene realizzato nei tempi desiderati. Spesso i tempi si dilungano, non per mancanza di impegno o per lentezza dell’apparato amministrativo, bensì per le numerose procedure formali necessarie prima di poter concretizzare i progetti.

Sviluppo sostenibile, oggi e domani

I boschi e tutte le aree naturalistiche meritano di essere maggiormente valorizzate. A tal proposito, sono fiero che i lavori di sistemazione e valorizzazione del Parco del Laveggio si siano conclusi e che anche gli ampliamenti della selva castanile (zona Monte Asturo e Gaggiolo) siano terminati. Ora le forze saranno concentrate nella riqualifica dei boschi, come pure nell’eliminazione delle piante invasive. Metteremo grande attenzione anche alla tutela dei riali, fondamentali per preservare la biodiversità: a tal proposito interverremo con un notevole investimento sul riale Colorine e con un progetto che mira a valorizzare le sorgenti di San Pietro. La sostenibilità e la produzione di energia rinnovabile saranno temi sempre più presenti nelle agende politiche. A Stabio ci siamo mossi con anticipo, creando un ufficio energia e sostenibilità con una nuova funzionaria formata per portare avanti progetti in questo ambito. Lo studio sulle isole di calore, la rete di teleriscaldamento, i seminari tematici con le aziende, la sensibilizzazione nei progetti edilizi e nei risanamenti delle proprietà private, i risanamenti degli stabili comunali, il progetto della
scuola dell’energia sono solo alcuni punti sui quali ci siamo chinati in questi mesi.

Politica delle risposte e dell’ascolto sempre

In questi anni sono stati realizzati piccoli e grandi progetti; altri sono stati pianificati e vedranno la luce prossimamente, e sono il frutto di un’attività davvero intensa e variegata, che mi ha permesso di conoscere ancora meglio il nostro territorio e di avere un contatto diretto con molti dei suoi abitanti. Con voi! Ci tengo a ringraziarvi ora, prima di conoscere l’esito elettorale, per tutti i consigli, i suggerimenti e anche per le critiche che mi sono stati rivolti in questi anni. Avete stimolato la mia curiosità e il mio impegno a migliorarmi ogni giorno di più. Mi dimostrate che insieme possiamo rendere Stabio più vivibile, più bella!
Care concittadine e cari concittadini, conto su di voi, non solo il prossimo 14 aprile, quando spero vorrete riconfermarmi la vostra fiducia, ma anche dopo. Perché per migliorare la qualità di vita e il benessere di tutta la cittadinanza occorre impegnarsi con responsabilità quotidianamente e non solo in periodo elettorale. Io sono pronto ad essere ancora il sindaco di tutti, ad affrontare una nuova legislatura con la stessa energia, passione, determinazione e attenzione nei confronti di tutti voi. Vi garantirò ancora il mio massimo impegno, non solo in questo momento di votazioni. Grazie per il sostegno.

Simone Castelletti, Sindaco di Stabio


Viviamo intensamente ciò che ci circonda

Una conseguenza positiva della pandemia è la ritrovata voglia di stare tutti assieme e di vivere più intensamente tutto ciò che ci circonda: dalla natura alla nostra vita sociale. Vita sociale che ha subito una battuta d’arresto con la chiusura di un bar in Piazza Maggiore, ritrovo prediletto di molti concittadini. Dalle difficoltà nascono nuove soluzioni e nuove idee, ed è così che il Municipio ha creato un programma mensile di eventi aggregativi: con il sostegno delle nostre associazioni, abbiamo potuto organizzare godere ed apprezzare dei momenti conviviali, accompagnati da buon cibo e da bella musica. La grande partecipazione e il successo di questi eventi hanno portato l’Esecutivo e il Dicastero cultura e tempo libero a riproporre delle serate simili anche per il futuro. Per il 2024 aumenteremo le proposte di eventi nella nostra Piazza Maggiore.
Tutto questo non sarebbe possibile senza le nostre numerose associazioni, più di venti, che animano costantemente il nostro Paese: la spina dorsale della nostra socialità. Per sostenere il loro impegno, come Esecutivo abbiamo inviato un opuscolo a tutti i fuochi promuovendo l’attività svolta dalle Associazioni presenti sul territorio e pubblicizziamo i loro eventi sui social e sui cartelloni sparsi nel Comune. Recentemente inoltre il Municipio, con l’avvallo di tutto il Consiglio comunale, ha deciso di sostenerle maggiormente aumentando il contributo finanziario annuale. Siamo intervenuti anche a livello logistico rinnovando il materiale destinato all’organizzazione di eventi che, a Stabio, viene sempre messo a disposizione gratuitamente. Aspetto sicuramente apprezzato e che rappresenta un indubbio valore aggiunto.
Parlando di associazioni, come non citare la progettazione della nuova palestra tripla ed annessa sala polivalente, che sarà la nuova e agognata casa di tante attività sportive, musicali e culturali.
Palestra tripla e sala polivalente che, oltre a mettere a disposizione nuovi spazi aggregativi, concretizza l’azione ecologica che il Comune sta perseguendo da anni. La nuova struttura infatti beneficerà dello standard minergie. Sempre in questo ambito ci stiamo chinando anche sulle modalità di realizzazione di una rete di teleriscaldamento nella zona tra Stabio Est, Scuola Media e Scuola Elementare: tema primario per l’Esecutivo, così da promuovere un’azione ecologica pragmatica e concreta.
Gli obiettivi per il prossimo futuro sono duplici: creare un Comune socialmente vivo ed essere d’esempio nella cura degli aspetti ecologici ed ambientali.

Cihan Aydemir, Capo dicastero Cultura, sport e tempo libero, Chiesa, Museo, Città dell’energia e informatica


L’effetto “scontato” di piccoli gesti quotidiani

Aprire il rubinetto dell’acqua o premere l’interruttore della luce sono gesti banali, semplici e quotidiani; l’effetto è scontato: l’acqua fluisce e la luce si accende.
L’estate del 2022 ci ha però insegnato che di scontato c’è ben poco. A causa della siccità, i Comuni a noi vicini sono stati costretti a proibire l’uso dell’acqua potabile per irrigare i giardini o lavare le auto. A Stabio, grazie al senso civico di tutti i nostri concittadini, siamo riusciti a ridurre i consumi evitando divieti. È tuttavia necessario evitare gli sprechi. Per cui, nell’estate del 2022, l’utilizzo dell’acqua potabile è stato destinato solo al soddisfacimento dei bisogni di cittadini e aziende, mentre per l’irrigazione degli spazi pubblici si sono adottate soluzioni alternative utilizzando acqua non potabile tramite il pozzo Savoy, la creazione di un pozzo al campo di calcio “Montalbano” e l’utilizzo parziale dell’acqua di falda proveniente dal sistema di riscaldamento (termopompa acqua aria) della Scuola dell’infanzia. La sicurezza dell’approvvigionamento idrico di Stabio è pure garantita dalla messa in rete degli acquedotti del Mendrisiotto che, per ora, ci vede come fornitori di acqua, ma che in situazioni particolarmente gravi, ci garantirà l’accesso all’acquedotto a lago.
Nel secondo semestre del 2022, la Confederazione, temendo una penuria energetica, ha messo in atto tutta una serie di provvedimenti al fine di scongiurare il razionamento dei consumi di gas ed elettricità. Fortunatamente, confortati da un clima invernale mite abbiamo superato l’inverno senza particolari rinunce.
Tuttavia, la gestione di un’azienda, che deve garantire quotidianamente la fornitura di acqua, gas ed elettricità a cittadini ed aziende, non può affidarsi alla clemenza del clima o a eventi fortuiti. Le variabili in gioco sono molteplici e spesso anche imprevedibili. Per mantenere efficienti le reti di approvvigionamento, di erogazione e i sistemi di controllo è necessario pianificare anticipatamente gli interventi. Si tratta di investimenti milionari che il più delle volte non sono percepiti dal cittadino, perché posati sotto terra o confinati in qualche cabina di distribuzione. Negli ultimi tre anni, le AMS hanno investito oltre 7 mio di CHF in campo elettrico.
Con le tecnologie attuali, è impossibile raggiungere l’autosufficienza, ma si può fare di più incrementando significativamente la produzione energetica derivante dagli impianti fotovoltaici. Attualmente siamo ben al di sopra della media cantonale e nazionale per la produzione di elettricità da fotovoltaico in rapporto agli abitanti. Obiettivo delle AMS e del Municipio per il prossimo quadriennio è aumentare la produzione di energia fotovoltaica dagli attuali 8 Gwatt a 12 Gwatt, con un incremento del 50%. Stiamo inoltre valutando la creazione di parchi solari che favoriscano la biodiversità: le cosiddette “Pollinator-friendly solar farms”.
L’anno 2022 ci ha inoltre mostrato che i tempi dell’energia a basso costo sono finiti. Anche le AMS, come tutti i distributori della Svizzera, sono state confrontate con aumenti esponenziali delle tariffe energetiche. E qui il termine “scontato” assume un’altra valenza: infatti per l’anno 2023 la direzione delle AMS, il Municipio e, in seguito, il Consiglio comunale hanno deciso di “scontare” il prezzo dell’energia elettrica di circa 4 cts al Kwatt. Considerando che i costi energetici non hanno subito flessioni significative, la medesima riduzione è stata mantenuta anche per l’anno 2024, ed è stata estesa anche al gas.
Questi aiuti nel settore energetico (elettricità e gas) ammontano complessivamente a circa 5 mio di CHF. Il Comune di Stabio, tramite le AMS, fornisce un concreto sostegno alle famiglie, ai commerci e alle piccole imprese, contrastando i rincari del prezzo dell’energia e l’inflazione. Con orgoglio possiamo affermare che a Stabio, per l’anno in corso, godiamo dei prezzi energetici più bassi del Ticino, e in un periodo storico come quello attuale non è affatto “scontato”.

Evaristo Reggi,Capo dicastero Azienda comunale (AMS)


Capogruppo PLR di Stabio in Consiglio comunale: ho appreso ancor più quanto le persone, il loro impegno e la loro responsabilità siano il vero valore aggiunto della politica comunale.

In quest’ultima legislatura ho avuto il privilegio di ricoprire il ruolo di capo gruppo PLR in Consiglio comunale. Grazie a questo incarico ho appreso ancor più quanto le persone, il loro impegno e la loro responsabilità siano il vero valore aggiunto della politica comunale.
Capita spesso di cadere nella trappola di dare molte cose per scontate, di limitarsi a guardare cosa c’è in superficie senza prestare attenzione a cosa può celarsi oltre; spesso, complice la società frenetica a cui siamo assuefatti, non diamo importanza ad alcuni dettagli che invece importanti lo sono.
La politica comunale non è fatta solo di belle parole e incantevoli promesse. La politica richiede, per prima cosa, impegno costante e senso del dovere. Si pensi, per esempio, che prima di poter votare qualsiasi Messaggio municipale, è necessario che esso venga letto e approfondito, poi discusso all’interno delle Commissioni preposte e, infine, occorre redigerne il rapporto.
Tutto ciò non è scontato e richiede soprattutto partecipazione e responsabilità. Basti pensare che alcuni eletti non vantano nemmeno una presenza ad una seduta di Consiglio comunale, e questo è senz’altro un dettaglio che ci deve far riflettere. Essere a capo di un gruppo coeso, partecipativo e propositivo è motivo di orgoglio. Far parte della squadra PLR di Stabio significa impegnarsi cercando soluzioni concrete che possano migliorare il benessere dell’intera collettività, significa Rivalorizzazione Meotti Rifacimento Via Ligornetto Fotovoltaico comunale Passerella in legno, Gaggiolo Salvaguardia e valorizzazione della selva castanile Nuova Piazza Solza Parco del Laveggio Ristrutturazione Museo ascoltare i bisogni e le necessità della popolazione, significa dialogare costruttivamente con le altre forze politiche.
Il popolo è sovrano, chi verrà eletto per il prossimo quadriennio lo deciderete voi; da parte nostra non faremo utopiche promesse elettorali, ma noi tutti saremo fieri di rappresentarvi mettendo a disposizione del nostro Paese la nostra dedizione, la nostra esperienza e la nostra competenza. Con rispetto e serietà non vediamo l’ora di poter rinnovare il nostro impegno per colorare il futuro di Stabio insieme a tutti voi.

Chiara Castelletti, Capogruppo PLR di Stabio in Consiglio comunale

Programma elettorale 2024

Candidati al Municipio

 

Candidati al Consiglio comunale

25