CC del 30 settembre 2019

Casa del Sole: "Non ripetiamo gli errori del passato"

Risoluzioni del Consiglio Comunale del 30 settembre 2019

news

Convenzione con il Comune di Chiasso, intervento di Katia Camponovo: 

"La convenzione concernente l’agevolazione sui prezzi d’entrata alla piscina comunale di Chiasso è stata sottoscritta nel 2012 a seguito di una petizione promossa da un gruppo di genitori di Stabio. A ottobre 2018 il Comune di Chiasso ci ha inoltrato regolare disdetta per il 31 dicembre 2019 e inviato una nuova convenzione. Il Comune di Chiasso ha deciso di adeguare la convenzione a seguito della situazione deficitaria della struttura comunale. L’aumento per il Comune di Stabio è di Fr. 2.00 pro capite che corrisponde ad un aumento di circa 9'500.00 rispetto alla convenzione finora in vigore.
Il nostro Gruppo condivide sicuramente quanto esposto nei rapporti di maggioranza delle commissioni della gestione e delle petizioni in merito alla possibilità per i nostri cittadini di continuare a usufruire della piscina comunale a prezzi agevolati in quanto la struttura rientra nell’ottica di un’offerta d’interesse generale e regionale sia per attività sportiva sia per il tempo libero. Auspica però nel contempo, nei prossimi due anni di validità della convenzione, maggiori sforzi nella direzione di un monitoraggio più preciso del numero dei cittadini di Stabio fruitori del servizio così da poter se del caso ridefinire le condizioni della convenzione.
Per finire ci chiediamo se non sia il caso per il nostro Comune di sforzarsi maggiormente per cercare di pubblicizzare il più possibile l’opportunità offerta ai nostri cittadini.
Per questi motivi il nostro Gruppo voterà a favore del presente Messaggio."


Credito suppletorio per le strutture del campo sportivo, intervento di Cihan Aydemir:

"Il messaggio in oggetto evidenzia l’approccio che ha adottato e che adotta l’Esecutivo nella gestione del Comune, infatti la richiesta di un credito suppletorio nell’esecuzione delle opere di sistemazione del campo sportivo mostra la trasparenza con la quale il Municipio mette a conoscenza il Legislativo e i cittadini di Stabio come vengono spesi i soldi della comunità.
Nonostante piccole mancanze lato progettazione, le opere realizzate sono indiscutibilmente necessarie al buon funzionamento della struttura e – come descritto nel messaggio 10/2019 - sono state richieste dalle Commissioni Opere Pubbliche e della Gestione e supportate da tutto il Consiglio comunale durante l’approvazione del messaggio originale.
Detto ciò voglio ricordare all’Esecutivo che siamo un Comune economicamente florido, quando realizziamo un'opera realizziamola al meglio ed in modo completo, evitiamo taccagnerie che minano la funzionalità di quanto costruito o la durabilità del manufatto stesso, se vi saranno dei sorpassi di spesa, se giustificati verranno sicuramente avallati dal Consiglio comunale, fortunatamente possiamo permettercelo.
Fatte queste considerazioni il nostro gruppo voterà a favore del messaggio in votazione."


Strada coattiva e via Camiceria e passaggio pedonali tra via Ronchie e via Pietane, intervento di Victor Brusa: 

"I due messaggi 11 e 12 2019 richiedo investimenti di 316'000 chf il primo e di 155'000 chf il secondo. Entrambe le opere menzionate vanno nella direzione di migliorare i percorsi pedonali dedicati al raggiungimento di zone scolastiche, di svago e commerciali.
Queste misure sono prioritarie per poter raggiungere l’obbiettivo dichiarato di messa in sicurezza del traffico lento e dei percorsi casa-scuola.
L’acquisizione della strada coattiva al mappale nr 681 la sistemazione del manto stradale come pure la posa della nuova condotta acque luride (MM 11/2019) rientra in questi parametri.
Medesimo discorso per la realizzazione della strada e del passaggio pedonale tra via Rochi e via Pietane (MM 12/2019) dove qui l’accento è posto sul raggiungimento facilitato di zone di svago e naturalistico.
Il gruppo PLR voterà dunque a favore di questi due messaggi municipali.”


Casa del Sole, intervento di Emanuele Rusconi:

"Lo stabile Casa del Sole è divenuto del corso degli anni un luogo di ritrovo insostituibile per i nostri anziani, un luogo riconosciuto, apprezzato e con un forte legame affettivo. Casa del Sole non è solo un luogo di ritrovo per i nostri anziani, lo è anche per le famiglie di Stabio e i loro bambini che oggigiorno posso usufruire di un servizio molto apprezzato: l’asilo nido, conosciuto anche come "ScoiattoLINO", gestito oggi dall’Associazione famiglie diurne. Casa del Sole si presenta dunque come un importante luogo di ritrovo per grandi e piccini.
L’edificio in questione è ubicato al centro del nostro Comune, in una posizione strategica. Il credito richiesto pari a CHF 1'390'000 verrà utilizzato al fine di procedere con l’acquisto dello stabile Casa del Sole e del relativo sedime. L’acquisto di tale proprietà permetterà di meglio delineare l’utilizzo degli spazi oggigiorno presenti e valorizzarne la centralità degli stessi.
Sia all’interno delle commissioni che dei gruppi politici la possibilità di acquisto di Casa del Sole è stata individuata come l’unica valida alternativa al fine di garantire ai nostri anziani, ai nostri bambini e alle nostre famiglie una struttura e dei servizi di qualità e facilmente accessibili. L’acquisto dello spazio in questione è un’opportunità che permetterà la continuità dei progetti già in essere, nonché di progettare il domani.
Fatte queste brevi considerazioni il nostro partito voterà favorevolmente al messaggio municipale in questione."

Intervento di Evaristo Reggi:

"Non ripetiamo gli errori del passato:
nella legislatura 2000-2004 il comune di Stabio poteva acquistare lo stabile ex-bally e riunire in un unico comparto  casa Comunale, scuole e futuri servizi, non ne abbiamo approfittato, oggi ce ne pentiamo.
In politica come nella vita quando si palesa una opportunità è importante innanzitutto riconoscerla poi cercare di approfittarne.
L’acquisto di casa del Sole è una opportunità unica che passa oggi e difficilmente si riproporrà in futuro.
Dare agli anziani “una casa stabile” e contemporaneamente allargare i confini della casa comunale sono argomenti talmente evidenti che sarebbe sciocco non capirli.
Bene ha fatto il Municipio ad attivarsi immediatamente, avviando una trattativa con l’attuale proprietario per evitare che l’immobile andasse in altre mani o che il proprietario cambiasse idea.
Come commissari della gestione siamo stati coinvolti già in fase di trattativa, i municipali Durini e Della Casa ci hanno informato dei passi che avevano già intrapreso e, che se la commissione della gestione era favorevole, avrebbero redatto un messaggio municipale per l’acquisto.
Noi del partito liberale, ma da quanto ho potuto sentire questa sera vale anche per gli altri gruppi politici presenti in CC, riteniamo importante dare una casa “definitiva” agli anziani e quindi siamo stra-favorevoli all’acquisto.
Senza dimenticare che al primo piano, come è già stato detto, è presente lo “Scioattolino” gestito dalle famiglie diurne mendrisiotto.
Facciamo un plauso al municipio che ha perseguito con determinazione questo obiettivo riuscendo in tempi per la politica brevi a catalizzare il consenso di tutti i gruppi o quasi…
O quasi perché il gruppo di “stabio c’è” ci ha deliziato per l’intera estate con una serie articoli che volevano mettere in discredito chi e come sia stata condotta la trattativa.
Peccato che alle trattative abbia partecipato anche la signora Della Casa,
Peccato che non abbiamo correttamente riferito che alle iniziali richieste del proprietario siano stati “limati” oltre 100'000 CHF.
Ma specialmente peccato che, per darsi visibilità, abbiano anteposto i propri interessi di politichetta e di guerricciole personali al fine unico, al fine ultimo: quello di garantire continuità alle attività degli anziani in “casa del Sole”."


Casa Sanna, intervento di Evaristo Reggi:

"Da alcuni anni ci si interroga su che destinazione dare a “casa Sanna”. Lo stato precario dello stabile e la zona “infelice” in cui è posto hanno tarpato le ali anche alle menti più fantasiose. Inoltre lo stabile si trova in zona artigianale/commerciale, quindi difficilmente riutilizzabile per un ente pubblico.
Però in un prossimo futuro potremmo dover intervenire per mettere lo stabile in sicurezza o addirittura abbatterlo.

Non ce ne facciamo nulla.

Meglio quindi cercare di alienarlo il più presto possibile.
Non realizzeremo degli utili memorabili ma eviteremo spese future e, auspico, magari un privato potrà trovare a “casa Sanna” un futuro più onorevole rispetto all’attuale fatiscenza."


Parco giochi della Scuola elementare, intervento di Chiara Castelletti:

"Il credito d’investimento pari a CHF 230'000 che siamo chiamati a votare riguarda la sostituzione del parco giochi della scuola elementare nonché la posa della nuova pavimentazione del campo da basket.
Le infrastrutture in questione rappresentano un ottimo spazio ricreativo, molto ben frequentato dai bambini e dalle famiglie del Comune di Stabio, e non solo. Riteniamo che la manutenzione e la sicurezza delle infrastrutture presenti sul nostro territorio sia un dovere verso la comunità e verso chi ne fa uso. Ricordiamo che il parco giochi in questione è stato realizzato nell’ormai lontano 2005, mentre il campo da basket nel 2007.
Considerando l’investimento per il rifacimento del parco giochi situato presso le scuole elementari, il nostro partito propone al Municipio di valutare anche la sistemazione del parco adiacente, migliorando le pendenze del terreno oggi presenti, nonché controllando il funzionamento dell’impianto di irrigazione.
Fatte queste brevi considerazioni il partito PLR voterà favorevolmente il messaggio municipale in questione."